giovedì 5 aprile 2018

L'unico nemico, l'Arcinemico



Roma, 5 aprile 2018

Ho sempre apprezzato la concisione.
Qui di seguito il Liber Oz: libro di una sola pagina dell'occultista Aleister Crowley.


La traduzione:

Liber LXXVII

"Fa' ciò che vuoi, sarà tutta la Legge." — AL I. 40.

"tu non hai altro diritto che fare la tua volontà. Fa' ciò e nessun altro ti dirà di no." — AL I. 42-3

"Ogni uomo e ogni donna è una stella." — AL I. 3.

Non c'è dio al di fuori dell'uomo.

1. L'Uomo ha il diritto di vivere secondo la sua propria legge —
di vivere nella maniera in cui desidera vivere:
di lavorare come vuole:
di divertirsi come gli piace:
di riposare come vuole:
di morire quando e come vuole.

2. L'Uomo ha il diritto di mangiare ciò che vuole:
di bere quello che vuole:
di abitare dove vuole:
di spostarsi come vuole sulla faccia della terra.

3. L'Uomo ha il diritto di pensare ciò che vuole:
di dire quello che vuole:
di scrivere quello che vuole:
di disegnare, dipingere, scolpire, incidere, modellare, costruire come vuole:
di vestire come vuole.

4. L'Uomo ha il diritto di amare come vuole:
"riempitevi a sazietà e volontà d'amore come voi volete, quando, dove, e con chi volete voi." — AL I. 51.

5. L'Uomo ha il diritto di distruggere quelli che vorrebbero opporsi a questi diritti.
"gli schiavi serviranno". — AL II. 58.
"Amore è la legge, amore sotto il dominio della volontà". — AL I. 57.
 


Crowley preciserà in altra sede che fare la propria volontà non significa conculcare quella degli altri; tale espressione di libertà, tuttavia, non può avere nemici (se vi fossero sarebbe giusto distruggerli - o renderli schiavi).
Una bella contraddizione che, oggi, trova vasta applicazione poiché il credo di Crowley è l'ultimo rimasto sulla terra.
Ed ecco la firma di Aleister:


La "A" è un membro maschile, ovviamente, così come il simbolo interno alla "O" della parola ebraica Oz. 
666 è il numero della Bestia (questa è una nota di colore; lo stesso Crowley è una nota di colore; un minuscolo "a pie' di pagina" della Storia conosciuta. Anche le proposizioni di Eugenio Cefis costituivano, però, una fuggevole noterella, passata inosservata nel 1972 [cfr. Il destino dell'Europa era già segnato]: se l'avessimo presa in considerazione avremmo risparmiato tempo e migliaia di inutili biblioteche, oggi dimenticate e disperse).
Dal Liber Oz trarrà ispirazione il simpatico satanista rock John Michael Osbourne, ribattezzatosi Ozzy.
Il manifesto di una sola pagina di Aleister, adeguatamente levigato e riadattato, informa la Bontà Mondiale del Mondo al Contrario.
L'irriducibile alterità di tali proposizioni rispetto alla solarità dell'Antico Ordine costituisce la pietra dello stagno attorno a cui gira lento questo blog, a sua volta una nota a pie' di pagina della già minuscola e inessenziale controcultura digitale.

32 commenti :

  1. Il simpatico Ozzy infatti una sera mangiò ciò che volle: un ratto di fogna vivo e rischiò di morire dimostrando che l'uomo non può mangiare ciò che vuole. :)

    RispondiElimina
  2. Anche Mario Mieli. Mangiare qualcosa richiede evoluzioni e devozioni assai poco libertarie.

    RispondiElimina
  3. Direi solo che è fondamentale studiare il filo che unisce rabelais,thelema, led Zeppelin e..tanto altro.poi, per carità, la mamma degli imbecilli non sarà mai in menopausa!

    RispondiElimina
  4. Sul tema della "libertà democratica" consiglio a tutti "Occidente misterioso" di Giorgio Galli.

    RispondiElimina
  5. Molta letteratura complottista antelitteram già denunciava già negli anni '90 il filo "satanista" del potere e le sue radici antiche.

    RispondiElimina
  6. In Italia abbiamo prodotto mago Otelma. Scavando un po' qualche serio emulo di William Blake e Aleister c'è stato, penso a Lorenzo Alessandri pittore piemontese autore di un diario interessante, lo Zorobabel, a sua volta amico di quel Gianluigi Mariannini, che ho conosciuto negli ultimi anni di vita, altro esponente di una certa cultura esoterico-mistica italica ormai scomparsa nel buio cosmico.

    RispondiElimina
  7. ... introvabile. Fuori catalogo dal 2002.

    RispondiElimina
  8. Poliscriba:

    Mariannini, lo storico concorrente di Mike Bongiorno, se non sbaglio.
    Curioso che anche l'altro memorabile dotto del telequiz, Massimo Inardi, fosse un cultore delle scienze "metafisiche".

    Adriano:

    "Occidente misterioso" voglio scansionarlo personalmente e regalarlo a chi lo vuole.

    RispondiElimina
  9. Ottimo...te lo pago ovviamente!!

    RispondiElimina
  10. per adriano...
    https://www.comprovendolibri.it/ordina.asp?id=32994997&db=
    se poi Alceste ci fa questo regalo... benvenga.
    Abbraccio a tutti

    RispondiElimina
  11. Francesco:

    ne possiedo una copia. Devo solo scansionarlo.

    RispondiElimina
  12. Grazie allora!! A buon rendere.. Grazie anche a Francesco per la segnalazione.

    RispondiElimina
  13. Per Alceste

    Sì proprio il vincitore di Lascia o Raddoppia? del 1956. Dottissimo e gran bevitore. Ricordo che conduceva una trasmissione su Tvsubalpina (la tv dei preti si diceva), che ha anticipato i vari format su misteri antichi e irrisolti che il Crozza ha sbeffeggiato con il suo Giacobbo in Kazzenger. In verità erano trasmissioni un pelino più colte, almeno nella proposta degli ospiti, ad eccezione di sedicenti astrologi e dell'allora onnipresente Renucio Boscolo, il criptologo delle centurie di Nostradamus. Almeno l'italiano era ancora una lingua parlata e si facevano dotte citazioni da autori greci e latini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ultimo rappresentante di tale schiatta fu Valentino Compassi, se ricordo bene. Oggi c'è Biglino, ma è troppo "venditore" per i miei gusti.
      Forse Eco aveva in mente Mariannini per un personaggio de Il pendolo.

      Elimina
  14. Sì, un indianologo e sinologo, comunque più preparato dei Biglino et similia. Probabilmente nell'immaginario di Eco, Marianini potrebbe aver fatto breccia, inoltre su Raiteche c'è questo video di commemorazione http://www.teche.rai.it/2018/01/gianluigi-marianini-la-torino-magica/

    RispondiElimina
  15. Nel video c'è Alessandri e l'architetto fantamagospiritualista Oberto Airaudi, fondatore del centro Horus, poi divenuto Damanhur(Guru che ha saputo manipolare cervelli e portafogli). Interessante tutto questo parlare di esoterismo, perché in effetti Torino è stata attraversata da un rigurgito antimodernista o antiprogressista, nel pieno della sua espansione industriale, come sornionamente getta lì, all'intervistatore, il Marianini che, come tanti altri colti postalchemici e demonologhi d'accatto, hanno saputo fiutare quel desiderio di mistero, di mito, quello che viene definito correttamente dagli angloamericani, il mercato religioso, quell'offerta di sacralità e dissacramento che ben soddisfa i bisogni di un sentimento irrazionale che non si potrà mai scorporare dall'uomo. Una delle cause di questo ritorno alla misteriosofia, lo si deve anche al fallimento in chiave progressista del Concilio Vaticano II.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me l'anelito verso il mistero e l'irrazionale precede sconvolgimenti politici e costituzionali. Vedremo.

      Elimina
  16. Querido Alceste
    Biglino vende perché deve diffondere e con questo rendere semplice il messaggio.
    Con cio che dice mi apre la mente, ma sempre mi domando chi siano i suoi tutori.
    Anche se sembra che ultimamente non lo tutelino molto considerando i suoi acciacchi.
    Un saluto amico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia era una obiezione alla forma. Lo stile convention non mi piace. Gli auguro, poi, di vendere milioni di libri.

      Elimina
  17. Per Francesco

    Non voglio polemizzare, ma esiste un percorso già intrapreso da altri scrittori, una strada che si tracciò, all'indomani delle scoperte in campo fisico nella seconda metà del XIX secolo, e che si inerpicava controcorrente verso le radici misteriche della vita umana. Un sentiero studiato, analizzato nei minimi particolari. Biglino non aggiunge e non toglie nulla al percorso, mantiene una posizione di testimone del già scritto e del già detto. I successi editoriali di Sitchin, Von Daniken, Velikowskij, Kolosimo, Icke e sodali appartengono al marketing e al bisogno di soddisfare aspetti del sentire e vedere il mondo, la storia, la biologia, la cosmologia, secondo spinte irrazionali e per irrazionali intendo non illuministe, senza tranciare giudizi in merito, perché sono il primo a intendere l'ontologia(metafisica) nella sua integralità, proprio per non essere parziali.

    RispondiElimina
  18. Poliscriba, grazie per la tua risposta. Si gradisce il commento ed interpreto alcuni punti che sono stati lasciati all'intuizione. Mi riferisco alle scoperte in campo fisico della seconda metà del XIX secolo, dove, suppongo ti riferisci alla fisica quantica che cominciò il suo cammino proprio in questo momento.
    Personalmente non so se la fisica quántica abbia influito nella ricerca del perché dei misteri del mondo, per me, nella spiegazione di tali misteri, si fa evidente una strada differente che passa per ciarlatani che ebbero lampi di intuizione, leggi Teosofia, e di altri ricercatori dello Spirito che seguirono percorsi differenti, leggi Steiner.
    Al giorno d’oggi Biglino opera una rivoluzione culturale, opera una sorta di Materialismo Bíblico, di un Positivismo Misterico, strada che fino ad oggi non era ancora stata battuta proprio perché il mistero restava nel suo recinto irrazionale.
    Non è che mi piaccia la posizione del torinese, poiché se da un lato abbatte in un colpo tutto cio che riguarda le radici misteriche e le sue dubbie interpretazioni medianiche, dall’altro elimina anche il percorso iniziatico dell’individuo che passa per Buddha, Lao Tze, Cristo, Gurdjieff, Aurobindo, Osho. E questo si che mi colpisce perché inserisce dei dubbi anche nel mistero esotérico della ricerca di se stessi.
    Proprio per questa capacitá fortissima di porre in discussione completamente tutto, trovo in cio che dice Biglino una vera rivoluzione che lo pone in posizione diferente rispetto ai nomi da te citati, Icke in primis.
    Questa non vuole essere una difesa a tutti i costi della ricerca di Biglino, serve solo per puntalizzare dove trovo il suo pensiero veramente innovatore. Detto cio anche a me no piace il suo tono da convention, come ha detto l’ottimo Alceste.
    Chiedo scusa per eventuali errori di ortografía, vivo all’estero e non posseggo correttore in italiano nel PC da dove scrivo.
    Un cordiale ed affettuoso saluto.

    RispondiElimina
  19. Per Francesco

    Metà del XIX secolo intendo e s'intende il 1850, nel territorio della Fisica classica. La fisica quantistica è posteriore e nasce con Planck agli inizi del XX secolo. A tal proposito ho scritto un articolo che se ti fa piacere potrai leggere al link che ti segnalo a chiosa del commento. Ciò non toglie che l'impianto misteriosofico ed anche religioso, abbiano risentito della grande innovazione in campo scientifico ed è interessante notare che in sede letteraria, la fantascienza inizia ad ascendere, insieme al genere noir e successivamente horror-fantasy, alle altezze che la porteranno al suo massimo splendore negli anni 30/40 del 900, quale reazione positiva, ma già punteggiata da notevoli spunti critici, alla nuova civiltà tecno-scientifica che si stava delineando prepotentemente.(Shylley, Verne, Doyle, Poe, H.G.Wells, H.P.L.Lovecraft, Asimov... fino a Dick) Grazie per il tuo chiarimento. Di Biglino confesso di aver letto alcuni articoli e il libro Il Dio alieno della Bibbia che, forse erroneamente, mi ha ricordato certe tesi ritrovate nel libro di Sitchin, Le Astronavi del Sinai, o in altre, meno serie per carità, del gruppo fondato da VoriLhon alias Rael. Se è per questo, tentavi di rileggere la Bibbia, o meglio il Pentateuco, in chiavi eterodosse, provengono anche dal mondo ebraico: mi sovviene Freud che cercò, erroneamente, di fondere Mosé e Akhenaton in un unico personaggio storico. Ritengo le opere letterarie di Biglino e altri, facenti parte di una storia della letteratura e in parte anche del romanzo che trova spiegazioni esaustive e interessanti negli studi di Lukàcs. Ricambio il cordiale e affettuoso saluto.

    RispondiElimina
  20. Per Francesco

    http://www.ereticamente.net/2017/11/esoterismo-ed-exoterismo-in-meccanica-quantistica-il-poliscriba.html

    RispondiElimina
  21. Ho ragione di supporre (quindi non lo dò per certo) che il libro di Galli "Occidente misterioso" venga oggi pubblicato con il titolo "Le ribelli della storia". Come si può notare, il sottotitolo è lo stesso, e dubito sia un caso: https://www.ibs.it/ribelli-della-storia-baccanti-gnostici-libro-giorgio-galli/e/9788897109341?inventoryId=52984516

    Al di là di questo, devo dire che nei commenti mi sono un po' perso... Lo scritto di Alceste pare ammonire rispetto a ciò che scaturisce dalle concezioni di Crowley, che per certi versi sembrano informare "la Bontà Mondiale del Mondo al Contrario". Poi più in basso il Poliscriba parla con favore (almeno questa è la mia impressione lì per lì) di un "serio emulo di William Blake e Aleister" (non saprei accomunare Blake e Crowley, ma è probabile che le mie conoscenze in merito siano assai più scarse di quelle degli altri commentatori), tale Lorenzo Alessandri (e si cita poi anche altra gente a me del tutto ignota). Quindi, proseguendo ulteriormente nella lettura dei commenti, finisco col non capire più bene chi intenda criticare chi e cosa...
    Ad ogni modo, il pezzo, per come io lo intendo, è uno dei più significativi apparsi su questo blog. E' in qualche modo una nota a latere dell'intero "diario alcestiano", e forse anche per via della sua brevità non risente della mancanza di uno di quei colpi di coda (una coda fatta di amara ironia) a me tanto graditi, che ti fanno scrivere cose come "attor coglione" producendo una risata laddove fino all'attimo prima si viaggiava con le ciglia un po' aggrottate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. https://www.ibs.it/cromwell-afrodite-democrazia-culture-alternative-libro-giorgio-galli/e/9788879530422

      Elimina
  22. Yaroslav:

    credo che tu abbia ragione: il libro dovrebbe essere una riedizione con titolo più donnesco-ammiccante.
    Su Crowley posso riaffermare: la morte della Civiltà è la sua totale libertà nell'indifferenziato di ogni forma. Il mago Aleister lo dice a chiare lettere pur tra i fumi dei suoi turiboli pittoreschi. Un breviario del Nulla condensato, come tutti gli scritti significativi, in poche parole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E se ci avessero preso tutti per i fondelli? Da secoli e su tutto? Cos'e' mai questa "storia" che ci raccontano con tutti gli annessi dinosaurici, religiosi, culturali, pseudoscientifici ecc?Infondo, chi mai e' andato sulla luna? Oppure e' stato a bordo della fantomatica ISS (stazione spaziale di alluminio e caucciu' orbitante il "globo" a 27.000 km ora nel vuoto a 400 km di altezza e a + 2000 gradi celsius?). Oppure... qualcuno c'e' stato in paradiso e ritornato? Il proiettile di cannone magnetico, (l'ultimo ritrovato tecnologico in fatto di morte), fatto di solido uranio impoverito, viaggia a 7000 km all'ora e distrugge solo per energia cinetica... Quindi? Niente torna, e tutto alla fine si basa su un ATTO DI FEDE O DI TERRORE... Che basa sulla fede arcaica nel POTERE, o PADRE, dispensatori (entrambi) di vita e/o morte... Ma nessuna rottura nella ISS a 27.000 km ora a + 2000 gradi... Forse ci hanno rifilato sempre e solo ciarpame, e noi, come gonzi (piu' o meno) colti, ci avviluppiamo su cotal sublime gesuitico fango. Forse e' tutta un'altra storia... con rispetto ed ammirazione. Mi firmo "anonimo" ma ho un nome, R, e sono giunto a "modellare" un mondo diverso. Ed e' un mondo sconosciuto. Un caro saluto a tutti, e soprattutto a te Alceste. Sei sempre elegante.

      Elimina
  23. Caro Anonimo del 21 maggio,

    non mi ricordo se fu Borges a ipotizzare o solo a riportare questa ipotesi: la Terra ha 6.000 anni. Le ossa dei dinosauri le ha create Dio assieme alla Terra proprio 6.000 anni fa. Perché no? Solo perché Dio non esiste?
    La tua idea (o: il tuo sospetto) l'hanno avuto anche altri, Philip Dick in particolare. Il problema è: chi ha avuto il potere di fare tutto questo? Dio, gli alieni?

    RispondiElimina
  24. Buonasera Alceste, sono di nuovo anonimo di nome R. Per risponderti, Dio ci ha creati. O alcuni Dei. E' evidente! Gli alieni sono solo un'ulteriore distrazione: come tante altre, come il crack, l'eroina, i giga del telefono, i Tg serali, la Bonino, i "diritti". Gli alieni sono una grottesca invenzione di coloro che ci controllano (come massa e plebe) attraverso i nostri bassi istinti, le nostre paure. La paura piu' grande? La morte. La seconda paura piu' grande? Il dolore. La terza? La fame... La quarta? L'invasione aliena o l'ISIS... Semplice dirigere il bestiame: un po di mangime, qualche specchietto e tanta ferocia. Quando mi soffermo sulla complessita' del solo atto di digitare questo scritto, del dito che preme la tastiera e delle cellule neuronali che lo comandano allora Dio (o gli Dei) sono li', evidenti. Dio non e' morto (cito al contrario un grande sifilitico): Dio ci e' stato nascosto. Ci viene nascosto ad ogni passo e da sempre! Grandi complici di questo crimine le stesse religioni. Non sappiamo nulla di cio' che siamo, e tutto cio' che ci raccontano sono puttanate. Questo e' il mio punto "0". A cui sono arrivato con vita, poesia, disincanto, curiosita', schiavitu' e liberta' interiore, fallimenti, vittorie, tutto unito a logica e pratica scientificamente, ferreamente, ereticamente applicate. Un giorno di circa 11 anni fa (ero in Crimea) ho sbattuto il naso con la storia. La storia vissuta dal "nemico". Era molto diversa dalla storia che mi avevano insegnato a scuola e a cui credevo ciecamente (come d'altronde a tutto cio' che leggevo o che vedevo alla televisione)... Da li ho cominciato una ricerca molto personale. Borges? Molto vicino alla verita', in tutti i sensi! Philip Dick... Su questo secondo ho molte riserve, anche se le sue visioni sono seducenti. Non posso dire di piu': il nemico ci legge! Certe cose richiedono l'oralita' degli antichi. Se mai vorrai, un giorno ci possiamo incontrare e ti illustrero' il mio "punto zero". Dopo di che, viva l'Italia, viva il popolo italiano, viva il cristianesimo. Per finire, tutta la storia e' una storia di dominio, e chi domina non trasmette al dominato la conoscenza. Gli trasmette solo false coordinate. Chi domina (e da sempre) il "tesoro" se lo tiene per se: "non date le vostre perle ai porci" e' un insegnamento che viene dalla notte dei tempi... Dal mio "punto 0" ho compreso che tutti i massacri e le ideologie del "900 (cosi' come l'oggi) sono state funzionali a bloccare qualsiasi risveglio del dominato... perche' verso i primi anni del 900 il "trucco" stava per essere svelato. Compreso il "trucco", l'intero baraccone ideologico e storico sarebbe crollato. Mi devo fermare qui. Tra la scelta della pillola rossa o di quella blu ho scelto di buttare nel cesso il filmaccio di fratelli (oggi castrati sorelle) Wachowsky. E con loro tutta la cianfrusaglia culturale che i "Controllori" (eufemismo) da sempre ci rifilano. Orrore! Cosa ci rimane allora? Ci rimane il coraggio, il sangue, l'intelligenza. L'essere irriducibili e fatti ad immagine di Dio. Meraviglie inspiegabili di cui i "Controllori" hanno orrore... L'Orrore...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di Matrix in effetti non se ne può più, anche perché scopiazzato. Sul resto credo di intuire cosa intendi.

      Elimina

Siate gentili ...