sabato 28 marzo 2020

Indronati [Il Poliscriba]


Il Poliscriba

Lockdown. Quando ancora non vestivo i panni criptoeditoriali del Poliscriba, scrissi, come altri sproloquiatori seriali della blogosfera, che il mondo doveva essere azzerato, resettato.
Non mi ero reso conto che il Nemico tutto vedeva, leggeva, ascoltava.
Io mi ero fermato lì, lui è andato oltre, molto oltre, verso il confinamento sotto legge marziale … e l’arresto di tutto ciò che si muove sotto il sole … o quasi.

2011, annus horribilis. Usciva nelle sale il film Contagion diretto e sceneggiato da Scott Z. Burns, il produttore del documentario Una scomoda verità (2007) che regalò il Premio Nobel per la Pace ad Al Gore, nonché l’Oscar a Davis Guggenheim per la regia, in quell’occasione anche direttore della fotografia.
È l’anno in cui fu aperto il portale dell’Africa, divelto dalla falsa guerra civile libica imposta da LORO, così d’ora in poi li chiamerò gli architetti dei disastri che mantengono l’umanità nel caos perenne per poter strutturare il piano, qualunque esso sia, comunque venga chiamato o numerato: perché LORO adorano la numerologia, in special modo quella che rimanda alla ricchezza, ai fasti, all’aspirazione dell’eternità in questo mondo, all’estetica e alla bellezza narcisistica ben inscenata nel film La morte ti fa bella.
A noi lasciano la gematria o l’ isopsefia per trastullarci alla ricerca di segni… sogni… bisogni.

2007, l’anno del vero contagio. Tra febbraio e marzo del 2007 si rende noto al mondo intero che uno shock finanziario di proporzioni planetarie sta per abbattersi sulle banche e gli investimenti del pianeta.
Anche lì si era trattato di una pandemia: una truffa dal nome popolare, Crisi dei subprime, un virus inoculato nelle vene dell’economia reale, parliamo del mercato immobiliare, che non è mai stato sanato, il cui vaccino, fino a ieri, è stato il QE, l’elicopter money, l’emissione di moneta virtuale, di trilioni di euro e dollari, per drogare un mercato finanziario completamente stravolto dall’avidità umana: stessa cura che viene invocata a gran voce da tutti gli Stati infettati dal COVID-19.
La catastrofe spedì nell’inferno della povertà decine di milioni di americani, europei e asiatici. A quei milioni si aggiungeranno i nuovi di quest’anno e seguenti.
Sempre LORO, nel 2007, aprono la stura a una quantità devastante di documenti segreti attraverso il sito Wikileaks: viene spalancato, apparentemente, un altro portale.
E al micco si presentano i soliti vecchi numeri da illusionisti consumati, gli arcani x-files, maggiori e minori, sfoderati con assistenza di cosce e lustrini nel merdomondo del Quinto Potere.
La questione Assange, come spesso avviene tra di LORO, è un problema interno che ha risvolti spettacolari da dare in pasto all’opinione pubblica attraverso i media, il seno della Anderson e il tentato sucidio della Manning … per dire.
A proposito: per LORO non esistono media mainstream e indipendenti, informazione corretta o scorretta.
Le LORO piattaforme e la LORO carta straccia, ospitano il consenso e il dissenso… è solo una questione di monetizzazione, destabilizzazione e propaganda pubblicitaria, con qualche blocco qua e là, giusto per tirare su un po’ di indignazione e far sfogare i subumani sopra le LORO tastiere, gridando al GOMBLOTTO seduti nelle LORO caverne.
Ficcatevelo bene in testa: la proprietà privata è una fase transitoria di possesso, è in affitto, appartiene a LORO e verrà un giorno in cui vi verrà sfilata via senza tanto clangore.


UniNettunoUniversity.  Proprio ieri, durante la conta degli infetti, dei morti e dei guariti, per/con/di coronavirus del triunvirato di turno in conferenza stampa, il noto laurificio telematico, interattivo ha iniziato il corso  dall’emblematico titolo: e-democracy.
D’altronde, gli arruffapopolo sul web tengono già i loro comizi: è ora della democrazia diretta, del televoto da applicare alle elezioni.
Che venga a noi l’ e-Parlamento.

Noi restiamo a casa. Come direbbe Cetto principe Buffo di Calabria: la minchiata giusta al momento giusto per fottere senzaindubbiamente gli italiani… ‘n tu culo, ‘n ta casa!
L’esortazione al lieto viver domestico, una decameronata internos propinata da attori, comici, starlette che vivono in 300mq con giardini, piscine e terrazzi, è accompagnata da sottofondo massonico in salsa OZ … Over the Rainbow su Sky … net ... walker … dead.

IPERCONNESSIONE. Nel 2015 Internet divenne un Diritto Umano irrinunciabile. In questo istante più di 30 mln di utenti italiani, compreso il sottoscritto, è connesso alla rete, ma l’80% dei fruitori sta giocando, perdendo e guadagnando in valuta e criptovaluta.
La rete è congestionata, ergo, nessuna rivoluzione per le strade: la droga c’è, sono decenni che sta dissolvendo la volontà dei popoli.
Sento un brusio che presto diverrà urlo dai balconi, un gigantesco flahmob di massa che inneggerà al meme-hastag: “VOGLIAMO IL 5G, VOGLIAMO IL 5G!!!
Altro che paura di essere bruciati a 100GHZ o spiati dai droni.
C’è un tale voyeurismo e desiderio di apparire, esserci, che selfie più, selfie meno, sarà figo finire nell’occhio digitale di un quadricottero e sparato  in webvisione: intronati e indronati.
Per tutto il resto c’è Mastercard, Glovo, l’homebanking, Amazon prime, TNT, un’ora di yogafit at home ed Esselunga che la spesa te la porta a domicilio.

25 marzo 2020, arcobaleno a Lourdes. Nell’ultimo giorno della novena per chiedere una grazia speciale contro il coronavirus a Maria Vergine, appare un arcobaleno tra le grigie nuvole di un santuario deserto, blindato dalle disposizioni governative, ormai internazionali, una delle ultime roccaforti consolatorie per i poveri pezzenti di cui ho scritto, nello stesso giorno in cui Aquerò si svelò a Bernadette come Immacolata Concezione nel 1858… una banale coincidenza, ovviamente.

28 marzo 2020, San Pietro con il Pastore senza gregge (che attende l’immunità). L’esposizione del SS.Sacramento davanti all’erede di Pietro, sotto un diluvio che effonde un’aura bluastra, mortifera, piangente sul Cristo che scacciò la peste di francescana memoria, è il vero segno dei tempi, la vera apocalisse.
Bergoglio … l’orgoglio che, al cospetto del Verbo che si è fatto carne, sceglie il trono e non l’inginocchiatoio, mi fa pensare a Celestino V, ma ancor più a quella data vergata sul marmo che si frappone ai piedi dell’ara sacra, tra le due Santità: XI ottobre MCMLXII… chi ha occhi per intendere, intenda.

1-6-2016. Con un sabba sfacciato, così LORO stuzzicano l’immaginario collettivo, si inaugurava il tunnel del Gottardo. Presenti tutti i burattini: Macron, Merkel, Renzi, Junker, etc …
Quale demone si evocò per l’occasione?
La lista è estesa: Mnemoth, Nergal, Rosacarnis … Cthulhu.

EVENT-201.  Si legge sul LORO sito: “Il Johns Hopkins Center for Health Security in collaborazione con il World Economic Forum e la Bill and Melinda Gates Foundation ha ospitato l'Evento 201, un esercizio di pandemia di alto livello il 18 ottobre 2019 a New York, NY. L'esercizio ha illustrato le aree in cui saranno necessari partenariati pubblico / privato durante la risposta a una grave pandemia al fine di ridurre le conseguenze economiche e sociali su larga scala”.
Se la nostra in-civiltà dovesse finire a causa della pandemia definitiva, Bill e Melinda saranno Adamo ed Eva alle Svalbard dove possiedono il più grande deposito di semi al mondo.
Saranno aperte le selezioni per superstiti aspiranti zappaterra.

2020 Visions. È  una serie di fumetti di James Delano, una premonizione, si direbbe, come la maggior parte della fantascienza dall’800 ad oggi… ma è quello che LORO ci hanno sempre fatto credere.

KABBALAH. 20x20 da 400, valore numerico che corrisponde all’ultima lettera dell’alfabeto ebraico: la Taw, la fine.

2Q2Q. Poker di donna.

45 commenti :

  1. Approfitto di questo spazio, per riportare quanto ho scritto su https://comesanchopanza.freeforums.net
    Questa e' una carnevalata, prova ne siano le mascherine che si vedono ormai dappertutto. Lasciatemi dire che non finira' proprio un bel niente se non ci si fa prendere per il culo. Grazie Poliscriba, grazie Alceste e a tutti i commentatori.


    "Secondo Lukashenko e' meglio morire in piedi che vivere una vita in ginocchio.
    www.youtube.com/watch?v=4IwEJPrPVp4

    Voi avete visto virus volare nell'aria? - Chiede alla giornalista.
    "No."
    "Nemmeno io."

    La Bielorussia confina a sud con l'Ucraina, a ovest con la Polonia, a nord con Lituania e Lettonia, a est con la Russia.
    Minsk si trova a 700km da Danzica, da dove scrivo, e altrettanti da Mosca. Da Kiev dista anche meno.

    Il video sopra e' di oggi, questo e' di ieri:
    www.youtube.com/watch?v=NxqC3_Ek2Rw
    Come vedete la vita in Bielorussia va avanti in maniera normalissima, a differenza di quanto succede nei Paesi limitrofi e che la circondano.
    Sembrerebbe che persino il virus abbia timore delle guardie di frontiera bielorusse.

    Lukashenko promette - una volta che sara' finita non l'epidemia ma questa psicosi di massa - di raccontarci molte cose interessanti:
    www.youtube.com/watch?v=O2DqAi_w07Q

    Si chiede retoricamente se il virus sia stato "creato" dall'uomo o se sia piovuto dal cielo. A chi fa comodo?

    Seconda domanda, dopo aver lasciato cadere la prima: qualcuno sta usando per i suoi comodi questa situazione (virus o psicosi che sia)?
    Qualcuno ha parlato di guerra, qualcuno ha le elezioni, qualcuno ha altro ancora, e ognuno tira l'acqua al suo mulino. Giocano con il fuoco.

    Poi parla della Russia, dicendo che se loro possono permettersi di tenere tutto fermo per qualche tempo, sedendo su una miniera d'oro (come e' noto la Russia e' ricchissima di risorse naturali), la Bielorussia no: c'e' bisogno di lavorare.
    Secondo voi l'Italia assomiglia piu' ad un Paese seduto su una miniera d'oro o uno in cui c'e' bisogno di lavorare?"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'e' anche chi fa gli scherzi di carnevale:

      http://shanghaiist.com/2020/03/27/spain-sends-back-chinese-coronavirus-test-kits-because-they-dont-work/

      Ise

      Elimina
    2. Come controprova, vediamo cosa ci dicono il Primo Aprile.
      Ise

      Elimina
    3. Ahahah hai ragione, anche io ho subito pensato al Primo Aprile... Oltreché ovviamente alla Pasqua, su cui però c'è meno da ridere.

      Elimina
    4. Grazie a te, Nachtigall.Il Poliscriba

      Elimina
  2. Oggi durante l'ora d'aria mi sono reso conto che questo paese ha più cani che cristiani. Cani moderni naturalmente, contemporanei. Cani senza un mestiere. Mi ricordo che quando ero un bimbo la maggior parte dei proprietari di cani viveva in campagna, o se viveva in città possedeva un giardino. I cani lavoravano, facevano i cani da guardia, i cani da caccia, i cani da pastore ecc. Oggi non fanno più un cazzo a parte mangiare, cacare e pisciare dappertutto. Le strade cittadine puzzano di piscio e di merda più che ai tempi del medioevo, quando ancora non avevano inventato i cessi e le fognature ( in realtà gli antichi romani li avevano inventati, ma siccome erano fascisti, i posteri li vollero dimenticare). Pulci e zecche in quantità fanno da giusto completamento. Non meritiamo di morire di coronavirus ( che detto tra noi è una grandissima cazzata), meritiamo di morire di fame, di stenti, attraverso una delirante agonia che accompagni sia i grandi che i piccini. Senza più nessun homo insapiens e relativi animali domestici, la natura e i suoi selvatici torneranno a occupare lo spazio che un tempo li apparteneva. Con buona pace dei troppo furbi e dei cretini di ogni età.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo già esaminato il culto del cane che deriva da un finto ecologismo.
      Il cane col cappottino, Greta Thunberg e le Sardine da salotto escono dagli stessi orifizi.

      Elimina
  3. Ti ringrazio. Sulla questione lavoro in Italia Alceste ha scritto pezzi illuminanti.
    Aggiungo qualcosa di scomodo.
    Nel 2018, per volontà di mio padre, abbiamo dato seguito alla cremazione.
    La cremazione non si può fare se prima non viene rilasciato da parte del medico legale un necroscopico dopo il prelievo di tessuto dal cadavere.Qualche medico che legge il blog può confermarlo.
    Ora, i parenti di questi morti per/con/di coranavirus, sono stati informati di questa pratica che è legge?
    Vengono mai portati davanti ai microfoni dei sedicenti giornalisti?
    Io non lo so.
    Certo che se tutti questi morti sono dovuti a inefficienza medica, e la presunta pandemia ha fatto solo scoppiare il bubbone sanità, perchè per ora e sottolineo per ora mi rifiuto di pensare che siano voluti, calcolati, perchè non ho mai sentito la parola necroscopico nei TGmortiferi da parte di sanitari e virologi? La casta medica si sta proteggendo in vista di un'inchiesta contro di loro per questi numeri che assolutamente non tornano? Ma ci sarà un'inchiesta?
    E non sto entrando nel merito della precisa concertazione militare scattata nelle ultime 2 settimane in tutto il mondo. Sono in contatto con persone in Centro, Sud America e Spagna la sensazione è quella di una sincronizzazione marziale ben precisa, una prova di fedeltà planetaria di tutti i governi. IL POLISCRIBA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembrano però delle prove generali più che lo spettacolo vero e proprio. Perlomeno, se poi questo si rivelasse essere lo spettacolo, ne rimarrei molto deluso. Si poteva fare di meglio.

      Personalmente, mi aspettavo meteoriti, astronavi e chissà cos'altro.

      Elimina
    2. Lo spettacolo è questo, presto gli attori saranno in scena. Unodi questi sei tu. Ma quali meteoriti! Leggi l'Apocalisse in poltrona di Alceste, quello sì che è un dritto.

      Elimina
    3. Perché dici attore?

      Elimina
    4. Perché dovremo ballare tutti. Rifiutarsi si può, ma devi andare alla macchia, in tutti i sensi. E chi ne ha più voglia. Dovevamo pensarci prima invece di perdere tempo con gli Elohim, i Borboni belli e le scie chimiche.

      Elimina
  4. Interessante disanima Il Poliscriba, anche fine matematico.

    “A proposito: per LORO non esistono media mainstream e indipendenti, informazione corretta o scorretta. Le LORO piattaforme e la LORO carta straccia, ospitano il consenso e il dissenso…”

    Di questo ne sono convinta anche io.
    Stessa cosa per me vale per il conflitto Cina-America. Ho la sensazione che vi sia una grande e pacifica amicizia tra i due, per tanti motivi. Sono come the dark side and the bright side of the moon, appartengono pur sempre allo stesso satellite e seguono quindi la stessa traiettoria per incantarci, anche se noi ne vediamo solo una faccia, quella illuminata.
    Prendiamo ad esempio proprio Bill e Melinda, uno dei portali dei nostri tempi (Gates = portali, nomen omen?). Vorrei tanto capire come mai tra i doppi lavori che facevo in Cina (quando vai con lo zoppo…), c'era lo smartwork per una ditta cinese di outsourcing IT appaltata da Microsoft in cui dovevo aiutare la AI a capire le lingue parlate dalle persone attraverso il telefono o le video chiamate. Avevo, ad esempio, il compito di "tradurre" in italiano standard gli ordini e le chiaccherate che gli italiani si facevano, ricche di accenti ed espressioni dialettali che la macchina non riusciva a capire, con "Cortana", la aiutante robot di Microsoft a cui si chiedono indicazioni e aiuti di vario genere (ho ascoltato migliaia di messaggi privati di italiani a Cortana, passati dalla Microsoft alla ditta cinese); oppure dovevo chiacchierare nella mia lingua su Skype con persone che non parlavano la mia lingua e controllare se la traduzione istantanea che la AI mi scriveva rendeva il dialogo comprensibile oppure no. Quando lasciai il lavoretto perche’ lasciavo la Cina, mi dissero che potevo portarmi tal lavoro con me, c’erano anche tanti italiani dall’Italia che lo facevano full-time (e che presumo ora siano beati con stipendio garantito senza il trauma di dover “cambiare abitudini”), rifiutai la generosa offerta perche’ non era esattamente la mia massima aspirazione.
    Per dire, ora ci mostrano di litigare per lo spionaggio di Huawei, ma son loro a regalare per primi know-how e dati; fossero davvero rivali, quel genere di outsourcing la Microsoft potrebbe farlo in mille altri paesi piu' affidabili ed alleati, o no?
    Bill e Melinda comunque di sicuro sono grandi amici di Xi: https://www.bloomberg.com/news/articles/2020-02-22/china-s-xi-writes-thank-you-letter-to-bill-gates-for-virus-help
    Bill Gates: "We should not call this the Chinese virus", "U.S.-China Relations are the most important", "China has been major contributor to global progress"...ha pure tentato di costruire un reattore nucleare in Cina, questi i primi titoli dalla ricerca Google.

    Ise

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cortana, Alexa, il sistema di ricerca vocale google sugli smartphone. Sai che più volte mi sono accorto che il telefono sentiva i miei discorsi in casa e alle mie ricerche successive sul web comparivano le parole topiche di quei discorsi? Viene da pensare che da un po' siamo spiati da AI, ed io non ho la tendenza a cercare il complotto, però certe domande, come te le fai tu, me le faccio anch'io e le risposte ricadono in certi abissi. Ci sono anche tracce occulte di tutto questo, della Monarchia Universale intendo, in molti romanzetti d'appendice soprattutto distopici, nascosti ben benino, con la scusa che la gente non legge. Sembrerebbe uno sciupio e invece... toh! Trovi una frase lì, buttata per caso, una manciata di riso per i piccioni, un amo penzolante nell'abisso per chi abbocca. Attendiamo i tuoi resoconti dall'estremo oriente. Un caro saluto da dietro le sbarre. Il Poliscriba.

      Elimina
    2. Caro Poliscriba,
      mi complimento per questo tuo ultimo articolo (io lo chiamo ancora così), uno dei migliori, se mi posso permettere. In particolare ho apprezzato certe considerazioni di carattere economico e la descrizione puntuale del panopticon tecnologico attuale, senza scivolamenti nel complottismo, mero puntello e corollario del Sistema.
      Ciò detto, penso che noi, i pochi, gli Illuminati al Contrario, fortificati dalle abbondanti iniezioni di consapevolezza anche tue e di Alceste, cementati da una solida Teoria, dovremmo oramai tentare di disegnare una fuoriuscita concreta, immaginare una Praxis.
      Se ognuno di noi, come mi auguro, ne ha elaborata una sua individuale, potrebbe essere utile confrontarla in ambito ristretto sì, ma qualificato e consapevole.
      E' difficile, ovvio, ma ineludibile a questo punto; senza speranza non c'è vita, una speranzella dobbiamo sempre coltivarla, pena prepararci il cappio…

      Lo so, è un mio pallino noto ad Alceste, ma insisto…
      D'altronde con chi parlarne?
      Non esistono soluzioni collettive ma solo individuali e di...gruppo.

      Elimina
    3. Ti ringrazio, Loris.

      Uscita strategica dal buco, come il bellissimo e istruttivo film del regista francese Jacques Becker. Non è solo un tuo pallino ed è il motivo che dovrebbe tenerci in vita.Il Poliscriba

      Elimina
    4. Caro Il Poliscriba,

      molte persone hanno avuto la nostra stessa sensazione, ed e’ realistico pensarlo.
      Che dire poi di Google map che prende vita offline, pur senza avere specifiche applicazioni; funziona anche offline, senza bisogno di 3, 4, 5G… vi e’ mai capitato? La localizzazone GPS ha luogo anche senza connessione, vi siamo costantemente connessi seppure disconnessi… a cosa servono allora il wifi, il 3-4-5G, la connessione a pagamento… saranno mica superflue perche’ la rete sa sempre come catturare le sue prede? Non lo voglio neanche sapere.

      Ho mandato del materiale sull’Estremo Oriente ad Alceste, lascio a lui la decisione sul se e quando pubblicarlo, grazie Il Poliscriba.
      Un'amica, anche lei dietro le sbarre, mi ha lasciato queste parole: "The darkest dark will come before the dawn. So we are heading towards the darkest dark now. And we will see the dawn after this." Forse non tutti, ma alcuni si.

      Per Loris: in questo momento, sul dramma (incluso lo psico-dramma) che sta accadendo in Italia mi sento alquanto impotente. Vorrei essere di aiuto ma non ho idea sul come. La mia Praxis, che nasce spontanea e senza sforzo, finora e' stata il restare indifferente alle sirene della modernita', ma non l'ho mai potuta condividere ahah.

      Un caro saluto,
      Ise

      Elimina
  5. Intanto il crocefisso miracoloso si è danneggiato. Dio ama proprio questo Papa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ha fatto volontariamente, l'ennesimo sfregio.

      Elimina
  6. Il diavolo si nasconde nei dettagli, Sergio nostro nel simpatico fuori onda si lamenta della messa in piega, il ciuffo non regge più.
    Il potere massonico schiocca le dita.
    Il micco tebano soffre, implora Edipo Giuseppi di interrogare l'oracolo tecnico scientifico della Pizia Burioni.
    Il popolo langue, dopo tre settimane la ricrescita si fa insostenibile, il botox cede, le unghie si sfaldano e il baffo inguinale diviene incontenibile.
    Il potere massonico schiocca le dita e Tirenzi vaticina "a Pasqua tutti liberi";
    Persino Bergoglio si accorge che la gente ha fame...tre settimane senza sfogliatelle mettono a dura prova anche i più forti.
    Canta davanti al crocefisso "proviamo anche con Dio non si sa mai";
    Quando te lo dirò io recitava Giucas e allo schiocco delle dita ci sveglieremo dall'incantesimo e saremo più bravi e più forti di prima.
    Soprattutto ci sveglieremo circondati da eroi, fioccheranno onorificenze, medici, infermieri, OS, insegnanti, commessi di supermercato, benzinai, perfino i corrieri avranno un ruolo sociale...ma in fondo saremo tutti un po' eroi.
    E i morti? Ce ne stavamo dimenticando...oppure no, anch'essi eroi, torneranno nel posto che gli compete, nell' armadio delle cose inutili.

    RispondiElimina
  7. Casalinooooo. 169.000 euro l'anno!!! Preferisco non lavorare.

    RispondiElimina
  8. Come sottofondo consiglio G. Gaber - La peste
    https://m.youtube.com/watch?v=j8-c0gXLnM4

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello questo brano di Gaber, non lo conoscevo!
      Notavo le piccole similitudini con la "peste" attuale, dall'uso dell' "abito del medico della peste", che poi e' divenuto una maschera carnevalesca veneziana, al fatto, cito wiki-tricky, che:
      "La peste nera fu una pandemia, quasi sicuramente di peste, nata, forse nel 1346, nel nord della Cina [...] Nel XIV secolo la peste bubbonica risultava essere una malattia endemica tra i roditori che vivevano tra la Mongolia e il deserto dei Gobi; probabilmente furono le guerre tra la popolazione mongola e cinese a provocare le condizioni sanitarie perché si diffondesse su scala mondiale."
      Oggi forse si tratta di guerra tecnologica e massmediatica ma il risultato e' simile.
      La mascherina, tra l'altro, e' attestato che peggiora la situazione, limitando l'ossigenazione e incrementando il contatto delle mani con il viso: occhi, naso, bocca, orecchie...chissa' da dove entra il virus.

      Ise

      Elimina
  9. Date un occhiata a questo forum di finanza on line:
    https://www.finanzaonline.com/forum/l-amaca/1807805-aneddoto-97.html?s=aabad2ce6791451a940d04c0c724499c
    Seguite i commenti dell'utente john Smith, nella pagina indicata e in quella successiva, e aprite i link che rimandano a una discussione, della stesso utente, di 4 anni fa. Trovere interessanti informazioni e acute intuizioni che completano il quadro delineato dal Poliscriba.
    Ecco qui un brano tratto dalla pag 98 del forum citato:

    Ricollegandomi al vecchio thread, nel post 1357 mi riferivo ai Gesuiti dicendo che
    " li definisco come l’ente a cui la Nobiltà ha affidato il compito operativo di traghettare l’umanità dall’Età dei Pesci all’Età dell’Acquario. L’atto finale è proprio in corso, due Papi, di cui uno gesuita, proprio alla fine della Profezia di Malachia dei 111 Papi, una sorta di liquidatore in una procedura concorsuale. Evidenti pure le analogie con le due Bestie di Apocalisse 13, dove una prende potere dall’altra. I gesuiti detengono la vera Conoscenza ma la esercitano solo per se stessi, nei loro collegi invece cercano persone di scarse capacità morali e intellettuali (utili i dioti, insomma) da poter poi utilizzare come burattini da manovrare ed esporre al pubblico. "
    Domine Dirige Nos: alla scoperta della City of London Corporation


    Ricordando quanto ho scritto nei post precedenti di Filippo di Edimburgo (facente parte della Nobiltà al primo posto della classifica), invito a rileggere i post di pagina 166.
    Domine Dirige Nos: alla scoperta della City of London Corporation
    Non è interessante che la CALIFORNIA abbia dichiarato subito lockdown?
    Siamo in piena "Californication".

    Ieri il Papa ha dato l'indulgenza plenaria, purtroppo a me è sembrato ben altro, perchè come si sa nulla è casuale, scenografia, testi, musiche, canti, abiti, tutto studiato fino all'ultimo particolare. E quindi non era un caso che Francesco fosse di fronte ad un altare con la scritta sul pavimento 11 ottobre 1962. Ricerca veloce, e scopriamo che è la data di apertura del C.V. II (voglio pensare che le stesse iniziali di corona virus siano un caso). Scusate ma non ho altre foto, fidatevi di questa. Naturalmente giorno 11, come sempre.
    Solenne apertura del Concilio ecumenico Vaticano II (11 ottobre 1962) | Giovanni XXIII
    Quindi quella andata in scena non è altro che l'ennesima puntata, forse quella decisiva, dell'inizio del New Age, l'età del collettivismo che prevede l'organizzazione orwelliana del pianeta, senza libertà e con telecamere dappertutto, proprio quella che vediamo in questi giorni, con persone immolate in sacrificio. Speriamo che questa cosa non debba durare a lungo, ma a me sembra che la cura sia peggiore del male e non credo che chi le ha decise sia in errore. I governi non sbagliano MAI.

    il fu rabal

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I governi sbagliano. Adesso sbagliano poco perché sono connessi gli uni agli altri in un sistema unico e inestricabile in cui sembra che ci sia dinamismo solo perché ognuno vuole il tortino un po' più grande.
      Chissà chi è questo John Smith. Ne avete idea?
      L'unica cosa che mi fa ancora andare in bestia di tale epoca di smarrimento è la credenza nelle elezioni. In piena Monarchia Universale qualcuno si sente protetto da Salvini.

      Elimina
    2. Non so chi sia questo John Smith; quello che so e' che vive in Veneto, intorno a Treviso credo, lavora nella finanza ed e' un assiduo frequentatore del forum di Finanzaonline. E' piuttosto addentro nelle vicende della Chiesa Cattolica e, benche'a volte si trascini in dissertazioni congetturali, le qualita' delle sue informazioni e delle interpretazione che offre e' molto alta. Non credo sia un disinformatore ne' tanto meno un lunatico.
      Per quanto riguarda i governi, concordo con te, ma a questo punto non credo che abbia quasi piu' senso; tutti i governi del mondo "evoluto" si sono uniformati ai dictat della monarchia universale. La sceneggiatura era pronta da anni e testata di recente (evento 201, dove anche la Cina era presente) e, come si addice a ogni buona sceneggiatura, ci offre il classico ribaltamento dell a prospettiva: la Cina e' passata da Paese Untore che, travolto dal un'epidemia devastante, opprime e reclude il suo popolo, a Nazione vittima dell'infezione (so' stati gli Americani) e prima trionfatrice sul 'nemico invisibile', sconfitto in un solo mese. a prescindere che cio' sia vero o falso (tanto e' tutto un film, la Cina si erge a modello da seguire, con i suoi pro e i suoi Contro. In Occidente, dove il virus sta facendo sfaceli, i governi (che apparentemete sbagliano, ma in realta' seguono il copione palla lettera). che all'inizio minimizzavano e accusavano la Cina, ora non sanno che pesci prendere, il caos regna sovrano, gli USA con 135.000 infetti, l'Italia con quasi 100.000 (numeri che in valore assoluto non sono granche', ma visti sullo schermo di un computer, coi i loro bei caratteri rosso sangue, e con quelle palline sanguninolente a coprire intere nazioni, impessionano) guidano la classifica del disastro, un disastro che inevitabilmete fara' tabula rasa della' Civilta' Occidentale. Le elezioni, almeno quelle per decidere i destini dell nazioni, non saranno piu' un opzione nel prossimo futuro, una nuova droga, piu' "tecnologica" e piu' "sostenibile" le sostituira'. La farsa della Democrazia moderna si chiude qui.

      il fu rabal

      Elimina
    3. Caro Il fu rabal,

      interessante quanto riporti. Il traghettamento verso la New Age in effetti sembra aver luogo. Quei numeri e i cerchi rossi che indicano il contagio rischiano di lievitare fino a che anche i piu’ scettici dovranno tacere ed obbedire al “fato” pre-impostato dai nostri demiurghi. La Cina forse e’ proprio Caronte, eletta da tempo dalla elite apolide. Ora, ad esempio, puo’ anche esigere scuse dal mondo intero per essere stata maltrattata (“chinese virus” e’ discriminazione, chiedete scusa! Sono stati gli USA, chiedano scusa! Tipico vittimismo d’antica memoria che paralizza qualsiasi critica), e, dopo aver diffuso il virus, volendolo o no, reale o meno, naturale o artificiale, ha anche ricevuto solo lodi, per il suo atteggiamento irreprensibile e responsabile ahahah, tanto che ora sono di nuovo in forma, mentre il resto del mondo crepa… lodi dal WHO, lodi da Bill Gates… tanto che gli untori siamo noi, mentre loro vengono a fare shopping dei nostri ultimi gioielli di casa...ahah fantastica strategia da Sunzi, o da Gatto Xi in combutta con la Volpe Trump-la matta, il jocker, la briscola...Inoltre arriva coi suoi Big Data e le donazioni (a pagamento) di tamponi facendo pure la parte della “salvatrice” internazionale.

      “[...] 11 ottobre 1962. Ricerca veloce, e scopriamo che è la data di apertura del C.V. II (voglio pensare che le stesse iniziali di corona virus siano un caso).”
      In effetti…C.V. II del 11/10/1962, il nome CoVid 19 e’ stato coniato l’11/02/2019 da Tedros Adhanom Ghebreyesus, il cui nome Tedros significa “Gift of God” e il cognome Ghebreyesus vuol dire “servo di Gesu’”.
      Non so perche’ pensavo al mercoledi’ delle ceneri inizio Quaresima e le ceneri da cui risorge la Fenice, che appare sempre per segnare l’inizio di una nuova era, sorgendo dalle ceneri di cio’ che l’ha preceduta. Leggo da wiki-tricky che the Codex Exoniensis contiene questo poema sulla Fenice:
      “This bird's nature is much like
      to the chosen servants of Christ;”
      Sulla Quaresima invece leggevo che l’originaria formula con cui si versavano le ceneri sul capo dei fedeli (“Ricordati che sei polvere e in polvere ritornerai”) è stata convertita dopo il Concilio del Vaticano II in “Convertitevi e credete al Vangelo.”” Ma sono semplici curiosita’ perche’ di queste cose non me ne intendo.

      Memorabili le parole dell'agente Smith citato da Il Poliscriba, qui: https://www.youtube.com/watch?v=DoANmDxZFO0
      “L’essere umano e’ un virus”; esattamente quello che ci stanno facendo credere da decenni. Io non lo credo affatto, credo che qualcuno avveleni i pozzi per far divenir virali le pratiche autodistruttive, attuate senza coscienza. Ci hanno inculcato l’idea che l’uomo faccia solo danni e che solo controllandolo e reprimendolo si possa progredire. Ecco dunque che la “macchina perfetta” che e’ l’uomo si deve sottomettere alla macchina AI ormai celebrata come superiore. “Bisogna sorvegliare la malattia” leggevo l’altro giorno, ma la malattia e’ nell’uomo, pure quello asintomatico, quindi la malattia e’ l’uomo, quindi bisogna sorvegliare l’uomo, il suo corpo e la sua mente...come? Ce lo diranno presto, tanto bisogna risolvere questa priorita’, mica tutte le altre, compresi i morti per abbandono, fame e altre malattie. “Piu’ umani con il digitale ai tempi del Coronavirus”, titolava qualcuno ieri.

      Si sta cercando di rendere inevitabile quel che era impensabile, solo perche’ ci e’ imposta una (falsa) priorita’ su tutte, “la Guerra” al virus” (lo dice anche Bill Gates in un’intervista sulla CNN, che non conta il resto, questa deve essere la priorita’). E’ una Guerra all’uomo, al suo modo di relazionarsi con altri uomini e con l’ambiente, alle sue predisposizioni naturali, alla sua liberta' …insomma una Guerra contro di noi, e noi stiamo pure a combatterla dalla parte del nemico contro noi stessi, suicidandoci e applaudendo ai nostri aguzzini, che presto, come descritto da Marco, saranno i nostri eroi.
      Un caro saluto,
      Ise

      Elimina
    4. Ciao Ise, bell'intervendo hai toccato un po' tutti i punti "caldi"; per quanto mi riguarda io guardo le cose da lontano, non so molto sulla Cina, e dal mio punto di vista, ppivilegiato o meno, la dinamica di questa epidemia la fa sembrare un'operazione di guerra psicologica. Non credo allo scontro tra America e Cina, a livello di alte sfere si muovono in armonia, quello che sta in mezzo e' Trump, che in inglese significa briscola, mentre le trump cards sono gli Arcani Maggiori dei Tarocchi; gli eletti dai lo alti castelli si giocano Trump, lo usano per disegnare i destini nostri e del mondo, o almeno ci provano. Chiaramente Trump e' "fuori" dal gioco anche se ne e' parte essenziale, non decide nulla, non conta nulla. Per quanto riguada Xi, non lo so, ma di certo e' un giocatore non una carta del mazzo. C'e' un libro che parla anche di questo, e dell'endgame della Criptocrazia altrimenti nota come Monarchia Universale, e che in qualche modo ha predetto quello che sta accadendo definendo una definita cronologia degli eventi. la grande Opera sara' completata tra il 2020 e il 2022, il momento del passaggio dall'era dei Pesci, il Cristianesimo, all'era della Acquario, definiscila come vuoi, ma non ha una bella faccia. La Pandemia del virus regale e' il primo atto di una partita cosmica di carte che durera' tre anni.
      Naturalmente e' perfettamente plausibile che non ci sia nulla di "reale" dietro quest'idea del succedersi di ere cosmiche, non c'e' nessuna certezza astronomica sul quale sia la data "esatta" del passaggio dalla costellazione dei Pesci a quella dell'Aquario ma, come ci dice l'autore, i Lor Signori Criptocrati a questo credono, questa e' la loro "religine", e organizzano le "festivita'" in accordanza con il loro Calendario sacro che e' modulato dalle precessioni degli equinozi, circa 24.000 anni. Il libro si chima Black Jack e l'autore S.K. Bain, ed e' uscito il 22 Settembre del 2019 (equinozio d'autunno) proprio alla vigilia dell'operazione Cornavirus, con l'evento 201, il quale, con inquietance sincronicita', a sua volta ci rimanda al 2001, quando usci' a agosto l'utima edizione aggiornata del libro, gia' da me citato, di Hoffman, "secret societies and psychological warfare", nel quale si preannunciava un evento speciale, organizzato dalla Criptocrazia, per celebrare il nuovo millennio...
      Se ti interessa il libro di Bain si trova anche su scribd.com, nel caso sia abbonata.
      un caro saluto

      il fu rabal

      Elimina
    5. Caro Il fu rabal,
      ti ringrazio per le notazioni, tutte molto interessanti.
      Non conoscevo affatto il libro, vedro' se riesco a procurarmelo per il futuro (a dire il vero devo ancora leggere quello che mi passasti la volta scorsa, arrivera' anche il suo tempo).
      Sembra anche a me che in questa operazione la leva psicologica sia quella dominante, quindi dipende molto da noi.
      Cari saluti,
      Ise

      Elimina
  10. Cicciabomba cannoniere Ferrara VS Panzafustaro:

    https://www.liberoquotidiano.it/news/politica/21668838/matteo_salvini_giuliano_ferrara_editoriale_violento_estremo_esagerato_coronavirus.html

    Il gatto con -6 vite.

    RispondiElimina
  11. Per il FU Rabal che ringrazio,

    Mr.Smith... Matrix, ovviamente. IL POLISCRIBA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te poliscriba

      il fu rabal

      Elimina
  12. Schematicamente:

    Primo schema
    Soggetto: LORO
    Oggetto: il loro disegno
    Strumento: tutti noi
    Risultato: la distruzione dell’uomo

    Secondo schema:
    Soggetto: alcuni di noi
    Oggetto: il Disegno divino
    Strumento: la Fede teologale
    Risultato: la vivificazione dell’uomo

    “Chi non è con me, è contro di me.” (Lc 11-23).
    Chi sente l’appartenenza a Gesù Cristo, sa bene qual è lo schema valido.
    La scelta è una scelta ragionata che nasce dal cuore e dalla propria esperienza.
    Mi rendo conto che il Cristianesimo è stato talmente attaccato da nemici esterni ed interni, da far passare il crocifisso per un amuleto, mentre è l’essenza del Cristianesimo.

    In questi anni, ho visto nel web giornalisti, filosofi, economisti, medici e giuristi, tante brave persone che sembravano animate da un forte senso di giustizia, ma tutte quante hanno un punto di partenza diverso.
    Se il punto di partenza non è comune, si prendono direzioni differenti.
    LORO, magari con problemi interni, hanno però un punto di partenza comune: il loro disegno.
    Proponete il vostro schema, ma se gira sempre e soltanto attorno all’uomo è fallace in partenza.

    Tenterò di esercitarmi al silenzio, perché solo nella pace profonda si può sentire l’essere, cioè l’atto dell’esistere.

    Un caro saluto a tutti,
    Anna

    RispondiElimina
  13. Il "pezzo" di Alceste è un'opera d'arte. Anche i commenti. Ne ho fatto un estratto di poche righe: un compendio di sapienza. Avendo Voi scoperto le "loro" carte, teoricamente avete vinto. Ora tocca a Tutti Noi dare CORPO alle IDEE. Anche pochi, siamo più NUMEROSI di "loro". Da mettere sulla "Bilancia".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se intendi "questo" pezzo, esso è opera del Poliscriba, non mia.

      Elimina
  14. Digitate "i viaggiatori della sera film completo" buona quarantena

    RispondiElimina
  15. Complimenti!
    Oggi 1 Aprile vengo a sapere che ieri in Italia finalmente si e' raggiunto il picco! Anche se non e' come ce lo aspettavamo, perche' in realta' e' un plateau… ci si resta a pascolare ancora per un po' prima di ridiscendere.
    “La curva ci mostra che stiamo arrivando a una sorta di plateau“, ha spiegato il presidente dell’Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro. “Dire che siamo arrivati al plateau vuol dire che siamo arrivati al picco, ma il picco non è una punta bensì un pianoro da cui ora dobbiamo discendere“, ha aggiunto Brusaferro, avvertendo però che “non dobbiamo illuderci che il rallentamento della diffusione ci faccia rallentare le misure di distanziamento sociale”.

    Se a questo giro la scampiamo, alla prossima ci metteranno un nanosecondo a toglierci definitivamente privacy e liberta' per "emergenza":
    https://m.dagospia.com/bill-gates-pensa-al-chip-sottopelle-con-il-certificato-digitale-di-vaccinazione-da-coronavirus-231518

    Io comunque propongo, come dice Brusaferro, di non abbassare la guardia, anzi, di mantenere lo stato di emergenza: aprire le fosse comuni per i traditori e continuare ad usare i camion militari per il trasporto di quelli che non ce la faranno ad andare nei centri di disinfezione con le loro gambe.
    Saluti,
    Ise

    RispondiElimina
  16. Ora che possiamo finalmente pascolare nella pianura plateau e rilassare un poco i muscoli da quell’estenuante salita ripida verso il picco che sembrava senza fine, vorrei lasciare un paio di rapide considerazioni generali.

    Abbiamo avuto una chiara dimostrazione di quanto siamo vulnerabili, piu’ che in passato.
    Siamo interdipendenti, iperconnessi, iperinformati, non e’ che sia un cosi’ grande vantaggio, ora dovrebbe essere palese. Nessuno riesce piu’ a contare su se stesso o su chi gli sta (realmente) vicino; tutti assorbono quantitativi enormi di informazioni senza possibilita’ di poterle filtrare e tracciare, quindi “abboccando” a qualsiasi versione ci venga data, anche le piu’ dissonanti, che siano dal mainstream o dal secondary-stream, alla fine… l’importante e’ che se ne parli e si alimenti il vortice… quel che vediamo e viviamo nella realta’ di tutti i giorni non conta piu', perche’ l’attenzione e le priorita’ ci sono sottratte per essere riversate altrove, verso lidi per noi insondabili e quasi intangibili.

    Poi non esiste piu’ un’autorita’ a cui affidarsi, a nessun livello: globale, nazionale e giu' fino al singolo; anche i singoli hanno perso l'autorevolezza su se stessi. Quanti ancora possono fare affidamento su se stessi, sulla propria capacita’ di giudizio e di reazione? Sulla propria capacita’ d’intendere, di volere e di fare? Quanti invece sono portati via al primo soffio d vento, o vengono trascinati nei gironi della follia senza accorgersene?
    In questi giorni di follia indotta ho ricevuto messaggi di cordoglio per l’Italia, messaggi di scherno perche’ gli italiani non seguono le regole e fanno danni, poi contatti da gente che non sapeva piu’ nulla di me da anni (potevo essere morta) ma che improvvisamente ha proiettato le sue paure su di me, chiedendomi assiduamente come stessi, o addirittura mandandomi email dall’altra parte del mondo con minuziose spiegazioni su come lavarsi le mani, su quali vitamine assumere per prevenire, o sulle preghiere da mandare al Signore. Il problema e’ che il Signore o le forze cosmiche o lo si chiami come si vuole (in soldoni simbolicamente la nostra Origine), interviene con un poco di sostegno solo per chi lo rappresenta al meglio in qualsiasi momento senza abbandonarlo (aiutati che Dio ti aiuta), non per chi si ricorda di lui quando piu’ gli conviene.

    Inoltre notavo che siamo divenuti tutti autistici, ognuno con la sua versione dei fatti da far accettare agli altri. Alla fine la verita’ resta insondabile ai piu’, esistono in sua vece una miriade di paradossi che in qualche modo ci avvicinano ad essa ma che non si e’ in grado di accettare; ritengo che nel caos sia opportuno tentare almeno di reagire ai bombardamenti emozionali indotti e ai rischi reale connessi in maniera piu’ possibile pacata. Qualsiasi sia la verita’: che il virus sia reale o fittizio, naturale o artificiale, casuale o intenzionale, la reazione (almeno quella, non potendo dai piu’ esserci azione poiche’ si “subiscono” gli eventi disposti in anticipo da altri) potrebbe essere un minimo controllata, “consapevole”, concertata, in modo da minimizzare i danni.

    Tutto ha concorso per portarci dentro lo sciacquone dell’emergenza virus globale, e tutti ci siamo finiti volenti o nolenti. Personalmente ho raggiunto il mio picco quando sono arrivata a riaprire le pagine dei nostri giornaloni dopo eoni che non lo facevo piu’, e alla fine la mattina andavo a controllare la cifra dei morti in Italia.

    Mi fermo qui perche' sono di fretta, volevo solo suggerire alcune premesse su cui interrogarsi per delineare una praxis efficiente.

    Saluti,
    Ise

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel bailamme si intravede, però, un fine, uno scopo.
      Purtroppo il conformismo agisce e pochi amano reggere il punto delle proprie idee lasciandosi travolgere dall'uragano di sciocchezze che ci trascina.

      Elimina
    2. Non metto in dubbio il fine, che ormai si mostra sempre piu' nudo ad ogni successiva svolta verso il basso dell'imbuto in cui siamo costretti a roteare per inerzia. Solo che, nei fatti, chi lo vede? Tra chi conosco di persona praticamente nessuno. Dunque sto cercando di capire se possa esserci un terreno comune, un minimo comune denominatore che ci faccia comunque sentire uniti, al di la' delle visioni divergenti. Mi sembra un requisito essenziale per l'esito degli eventi, ma non trovo segnali positivi.
      Ise

      Elimina
    3. Il terreno comune credo che sia logica esercitata sui fatti che vediamo.
      Purtroppo non mi fido più né dei numeri né delle statistiche né dei fatti che mi propinano. Sto cercando il libro che parla del rapporto coi cinesi col passato: scriverò una piccola introduzione al tuo post.

      Elimina
    4. Lo so, e' il terreno comune ideale, ma sembra quello meno battuto. Vedo sempre piu' blogger "ritrattare"… mica perche' sia vietato cambiare idea, anzi, ma ci dovrebbero essere delle ragioni valide, invece… e' tutto molto scoraggiante.
      A chi lo dici su numeri, statistiche e fatti. Mi accadde anche durante la Sars; d"altronde l'intera gestione ando' in mano ai militari e agli ospedali militari, tutto tenuto molto lontano dagli occhi del popolino, per il suo bene e la sua sicurezza, e' sottinteso.
      Le statistiche poi credo non si possano fare se non si ha un campione rappresentativo di paragone scelto con metodo appropriato. Dovrebbero testare, per esempio, la popolazione di un'intera citta', e poi ricavarne dati statistici su quel campione. Magari risulterebbe il 90% positivo, cosi' dovrebbero abbandonare l'idea della quarantena di massa, o applicarla solo a quel residuo 10%, ammesso che esso lo desideri ahah.
      Non c'e' fretta per il post, pero' quell'assunto del libro che citavi tempo fa era un poco curioso, la Cina ha pure avuto un grande trauma dal crollo del suo impero con la fine della dinastia Qing… ne riparleremo.
      Saluti,
      Ise

      Elimina
  17. Anch'io ho ricevuto telefonate inattese, non desiderate, di gente, e vi includo anche parentado, che di me non gliene mai fottuto niente e viceversa. Solo che io non cerco consolazioni in questo momento, proseguo nel mio viaggio cenobita, difendo l'unica persona con la quale ho deciso di vivere e morire: per quanto attiene al me stesso è spofondato nella mia rigida, ferrea disciplina nel non cadere preda delle sirene che da ogni dove mi invitano a togliermi la cera dalle orecchie, quale erroneamente viene definita la misantropia. Il Poliscriba.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ieri, approfittando del pesce di aprile, ero tentata di mandare un post-spam a tutti quelli che mi hanno contattata coi toni che indicavo; suonava piu' o meno cosi' (mi ero preparata mentalmente il discorso ma poi ho desistito dallo scriverlo):
      "Ok, I will join your hysteria if you also take part into mine. Reciprocity is at stake here.
      Before washing your hands, taking your vitamin supplements and praying the Lord, please repeat to yourself:"You are the victim of a hoax, the Big Fish is watching you. Remember, he is watching you and… laughing at…"
      Niente, dovremo farcene una ragione, quest'anno andra' cosi', tra alti e bassi, ne verremo fuori. Chi ha gia' un po' di disciplina e il suo set di priorita' ne verra' fuori meglio.
      Un caro saluto,
      Ise

      Elimina
  18. Ho visto che Marco Della Luna ugualmente parla della necessita' di un campione su cui basare statistiche, e quindi decisioni. Non c'e' stato nulla di cio'.

    Io pero' mi riferivo alle diverse voci che denunciano il fatto che un campione ben rappresentativo c'era, ma non e' stato preso in considerazione, oppure si ma in modo distorto. Certo ormai tutto e' opinione personale, si parla per parlare. Il campione era la Diamond Princess. Dalla quarantena dal 5 febbraio al 20 febbraio e successiva sorveglianza dei contagiati risulto' che:
    su 3711 passeggeri ed equipaggio di diverse eta' e nazionalita', 3063 furono testati. Di questi ultimi, 634 (il 17%) risultarono positivi (dopo il lungo periodo di navigazione e poi quarantena e vita in comune in ambiente chiuso, non arieggiato e ristretto, dove la possibilita' di contagio e' tot volte maggiore di un quartiere o citta'). Di questi ultimi, 476 (circa il 75%) avevano piu' di 60 anni. Dei 634 positivi (17% del totale), 328 erano asintomatici (poco piu' del 50% del 17% dei passeggeri+equipaggio positivi), mentre 306 (poco meno del 50% dei positivi) avevano sintomi. Percentuale di decessi: 0.91%, mi pare sia poi salita al 1.1% nel tempo per dei decessi molto successivi la fine della quarantena. Sempre trattasi per lo piu' di persone anziane di cui non sappiamo nulla circa patologie pregresse.
    Ora lo so che tanto ormai e' inutile parlarne, e che a farlo si passa per insensibili verso la tragedia di tante famiglie… ma per me e' il contrario, e' chi sta attuando ciecamente tali misure ridicole che e' insensibile verso i deceduti e verso qualsiasi bisogno umano (anche e soprattutto di chi e' malato). Lo so che il vaso di pandora ormai e' aperto, le nostre disgrazie seguiranno una dietro l'altra, i morti per il coronavirus in Italia alla fine saranno una enormita' e il trauma mettera' sotto silenzio qualsiasi voce.
    A me pero' piacerebbe tanto sapere come e' possibile che mentre qui le cifre e le percentuali di un campione rappresentativo sono state quelle sopra esposte, quelle sembra comuni per l'influenza ogni anno, in Italia quasi contemporaneamente il virus ha provocato una ecatombe, in specifiche zone piuttosto che altre. Come e' possibile attribuire tutto cio' allo stesso virus, che dovrebbe avere lo stesso comportamento, anzi, pure ridotto in una popolazione si spera con meno del 75% di anziani e con piu' possibilita' di respirare ossigeno e aria non viziata, di non frequentare assiduamente gli stessi luoghi contaminati ecc. ecc. E lasciamo stare la scusa del virus che muta in cosi' poco tempo. Allora che virus testano i tamponi che vengono pure importati, quello asiatico o quello mutato? E perche' chiamarla subito pandemia globale se e' mutato solo in Europa?
    Risposta non ci sara' mai, ormai siamo agli atti finali della tragedia e certi dubbi lasciano il tempo che trovano.
    Aggiungo infine che i ricercatori giapponesi constatarono che una delle cause del contagio tra l'equipaggio (cause del contagio) nella Diamond Princess fu l'uso delle mascherine. Si perche' specialmente chi non e' abituato ad usarle (gli occidentali in particolare) le rende potenzialmente un veicolo maggiore di malattia. Poi in realta' per me non servono comunque a nulla su persone sane in fatto di prevenzione, avevano piu' senso allora le "maschere" veneziane durante la peste dove sotto al nasone si mettevano spezie e aromi disinfettanti delle vie respiratorie.

    Saluti,
    Ise

    RispondiElimina

Siate gentili ...